Commuovere l’Islanda con il canto di Gunnarsson

0
1419

#QuellidellaLibreria

Questo periodo dell’anno è perfetto per metabolizzare alcune letture che “scaldano il cuore”.
Oggi Luisa ci racconta di Benedikt e del suo cammino, durante l’Avvento, per salvare le sue pecore smarrite sulle montagne Islandesi. Lo accompagnano due fedeli compagni, il cane Léo e il montone Roccia.
Una storia di sentimenti, speranza, condivisione.
Una storia che farà commuovere e sorridere, con la delicatezza che in questi giorni, più che mai, abbiamo voglia di sentire e di donare.

Varesinando(http://varesinando.it/), sito originario della città di Varese, analizza quest’affascinante storia scritta da Gunnar Gunnarsson(https://it.wikipedia.org/wiki/Gunnar_Gunnarsson), autore originario dell’Irlanda.

Quando una festa si avvicina gli uomini si preparano a celebrarla ognuno a modo suo e anche Benedict aveva il proprio che consistevano in questo. Quando iniziano il digiuno natalizio, o meglio se il tempo lo permetteva, la prima domenica d’avvento si metteva in viaggio. “Quella che noi in libreria definiamo La Chicca”.

“Stiamo parlando di un racconto con un protagonista unico”. E’ un pastore un uomo semplice di 54 anni che ogni anno si avventura, sfidando la neve, sfidando il vento gelido, alla ricerca delle pecorelle smarrite quelle che in autunno non tornano all’utile. “Chi non ha mai bevuto in una buca nella terra con 30 gradi sotto zero in mezzo a un deserto di montagna e tempesta, non sa cos’è un caffè”.

“Questo libro è quasi irrinunciabile. Il canto di Natale del Popolo Islandese è una storia universale per tutti. E’ un’avventura e diventa una parabola. E’ un gioiello poetico, un inno alla comunione per tutti gli esseri viventi. Direi irrinunciabile in questo periodo natalizio, per commuovere tutti quelli che la leggono”

La proposta di Varesinando verrà sicuramente ben accettata dai lettori di tutte le età. In un periodo come quello di Natale, ogni momento e ricco di gioia, quindi una storia emozionante non può che aumentare tale sentimento.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome