Your Self: una scuola per tutti

0
547

Sapevate che esiste un centro dedicato agli studenti proprio nel cuore di Varese? 

Situato in via Albuzzi, non passa di certo inosservato grazie alla sua storica finestra in cotto di Palazzo Perabò. Nasce dall’idea della Dott.ssa Maria Rosaria Infante, psicologa, psicoterapeuta ed insegnante che, dopo gli studi di psicologia a Caserta ed a Varese, ha iniziato a dedicarsi a bambini e ragazzi con difficoltà nello studio.

Nel 2011 Maria Rosaria ha aperto Your Self, un centro specializzato nell’assistenza allo studio, organizzato in quattro sezioni: psicologia, didattica, formazione e consulenza. 

È previsto sia lo studio individuale che quello in gruppo, e ciascun alunno segue il percorso più adatto alle proprie esigenze.

I ragazzi che frequentano Your Self – circa settanta alla settimana – vanno dalla terza elementare fino alla quinta superiore, ma non sono esclusi anche studenti universitari in difficoltà con la tesi di laurea.

La Dottoressa Infante si occupa inoltre della selezione dei tutor – attualmente una trentina tra liberi professionisti e collaboratori occasionali – da inserire nel team, i quali sono laureati nella materia ed area di insegnamento ed hanno effettuato corsi di preparazione specifici per insegnare al Centro, o sono stati idoneamente formati dal Centro circa i bisogni didattici e le strategie di apprendimento,  per portare i ragazzi al successo formativo.

Tra i requisiti richiesti, fondamentale è la conoscenza del territorio varesino, per poter interagire con le scuole della Provincia e comprendere le modalità di insegnamento adottate, nonché le richieste in rapporto agli specifici percorsi seguiti dai ragazzi. 

I più piccoli vengono seguiti soprattutto da psicologi, i quali pongono loro domande specifiche  sul metodo di studio utilizzato,  per favorire l’acquisizione di consapevolezza e inquadrare la loro situazione scolastica e capire come intervenire per colmare carenze e lacune, fornendo loro strategie e metodi precisi.

Il team di psicologi si occupa anche di monitorare l’apprendimento dei ragazzi più “difficili”, attraverso una serie di momenti, una sorta di intervista iniziale per capire come e su che cosa lavorare. Successivamente è pianificato con lo studente un piano di recupero, da seguire settimanalmente per poter avere risultati concreti, facendo leva sulla motivazione, per lavorare con maggiore e costante impegno settimanali.

In particolare, ci si focalizza su autocontrollo, gestione del proprio tempo, organizzazione e metodo di studio. L’obiettivo è quello di incentivare l’alunno ad approfondire gli argomenti, trasmettendo un’immagine positiva dell’istruzione, che non deve essere percepita come dovere imposto, ma come arricchimento personale.

In particolare, viene insegnato un metodo di studio da seguire in modo preciso, ponderato sulle problematicità di ognuno. Questo per imparare a studiare efficacemente, rimanendo in pari con il proprio programma. 

Il metodo di studio si configura come la prima strategia che rende possibile il pieno sviluppo delle potenzialità individuali: esso implica soprattutto l’utilizzo di tecniche cognitive di apprendimento e la gestione delle proprie emozioni connesse all’ambito scolastico.

Altri esempi per un buon metodo possono essere la capacità di prendere appunti in modo ordinato durante le lezioni, l’uso corretto del diario e dei materiali didattici, la programmazione settimanale in funzione delle verifiche ed interrogazioni.

I successi scolastici che ne derivano incrementano notevolmente autostima e sicurezza dello studente, oltre che il suo benessere psicologico.

Consigliamo a tutti i bambini e ragazzi di provare questa esperienza, in un ambiente sereno, affidandosi a personale qualificato e scoprendo quanto possa essere piacevole il tempo speso sui libri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome